Programma


Accesso e formazione, riforme e nuovi diritti: il XXXIII Congresso nazionale dell’Associazione Nazionale Magistrati mette al centro del dibattito bilanci e prospettive della giustizia in Italia.

I lavori si apriranno sulla splendida cornice di Piazza del Campo con lo sguardo rivolto ai giudici di domani. A dieci anni dalla riforma dell’ordinamento giudiziario rifletteremo sulla professionalità del magistrato e sulla qualità della giurisdizione.

Ci interrogheremo sull’efficienza del sistema giustizia garantita dall’adeguatezza delle risorse, dagli interventi normativi e dall’organizzazione del lavoro; con la certezza che la tutela dei diritti del cittadino è assicurata dall’indipendenza esterna ed interna della magistratura anche requirente.

Il Congresso è anche l’occasione per discutere del rapporto tra politica e magistratura, tra magistratura e media: un rapporto complesso nella moderna società civile e nel dinamismo dell’informazione.

Si concluderanno i lavori con la sessione sui nuovi diritti, su cui il magistrato è quotidianamente chiamato a dare risposte di giustizia anche svolgendo una funzione di supplenza: fine vita, nuove famiglie, legalizzazione delle droghe legger, ius soli.

Temi centrali nel dibattito politico e della società civile che arricchiranno il confronto culturale del XXXIII Congresso dell’Associazione Nazionale Magistrati.

Venerdì 20 ottobre
Teatro dei Rinnovati


ore 16,00
indirizzi di saluto
Bruno Valentini, Sindaco di Siena
Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana
Margherita Cassano, Presidente della Corte d’Appello di Firenze
Marcello Viola, Procuratore Generale di Firenze

ore 16,30
relazione del Presidente dell’ANM
Eugenio Albamonte

ore 17,00
I Sessione
ACCESSO E FORMAZIONE DEI MAGISTRATI DI DOMANI

introduce
Edoardo Cilenti, Segretario generale dell’ANM
interventi
Ernesto Aghina, Stefano Giaime Guizzi,
Rossana Giannaccari, Cristina Marzagalli, Raffaele Sabato
I magistrati di domani
Marta Agostini, Roberto Galasso, Alessandro Riello
conclusioni
Gaetano Silvestri, Presidente della Scuola Superiore della Magistratura

ore 19,00
chiusura dei lavori

ore 21,00
serata degustazione

Sabato 21 ottobre
Palazzo Squarcialupi


ore 9,00
indirizzi di saluto
Eligio Paolini, Presidente dell’ANM della Toscana Piero Melani Graverini, Presidente Unione Distrettuale degli Ordini Forensi della Toscana

II Sessione
ORDINAMENTO GIUDIZIARIO: 10 ANNI DOPO

introduce e coordina
Tommasina Cotroneo, componente GEC
interventi
Giuseppe Campanelli, Massimo Forciniti, Valerio Fracassi, Gianluca Grasso, Antonio Patrono
conclude
Giovanni Legnini, Vice Presidente del CSM
dibattito

ore 11,00
III Sessione
RISORSE, RIFORME PER LA GIUSTIZIA E ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

introduce e modera
Rossana Giannaccari, direttore della rivista “La Magistratura”
tavola rotonda
Claudio Galoppi, Andrea Mascherin, Luisa De Renzis, Claudio Viazzi
interventi
Massimo Libri, Nicola Stellato

ore 13,00
pranzo

ore 15,00
presentazione della rivista “La Magistratura” e del nuovo Ufficio Sindacale ANM

ore 15,30
IV Sessione
MAGISTRATURA, POLITICA ED INFORMAZIONE

tavola rotonda
modera
Marco Damilano, Vice Direttore L’Espresso
partecipano
Eugenio Albamonte, Alfonso Bonafede, Davide Ermini, Peter Gomez, Beniamino Migliucci, Giuseppe Pignatone, Gianfranco Rotondi

ore 18,00
V Sessione
ASSOCIAZIONISMO A CONFRONTO

introduce e presenta
Rodolfo Maria Sabelli
interventi
Roberto Carrelli Palombi, Cristina Ornano, Alessandro Pepe, Antonello Racanelli
dibattito

ore 20,00
concerto
Coro della Cattedrale di Siena “Guido Chigi Saracini” Diretto dal M° Lorenzo Donati

ore 21,30
serata lounge

Domenica 22 ottobre
Palazzo Squarcialupi


ore 9,00
visita guidata al Duomo di Siena

ore 10,00
VI Sessione
NUOVE DOMANDE DI GIUSTIZIA TRA LIBERTA’ E DIRITTO

Nuove famiglie, Liberalizzazione droghe leggere, Fine vita, Ius soli
introducono e moderano
Silvia Albano e Antonio Sangermano, componenti GEC
partecipano
Vincenzo Antonelli, Cecilia D’Elia, Beppino Englaro, Nicola Gratteri, Filippo Miraglia, Franco Roberti, Marco Tarquinio

ore 12,00
VII Sessione
IL RUOLO DEL PM: QUALI GARANZIE DI INDIPENDENZA?

introduce e modera
Stefano Buccini, componente GEC
partecipano
Domenico Airoma, Antonio D’Amato, Luca Palamara, Stefano Pesci
conclusioni
Michele Vietti

Ore 14,00
chiusura dei lavori e approvazione della mozione finale
Edoardo Cilenti, Segretario generale dell’ANM

ha assicurato la presenza il ministro della Giustizia Andrea Orlando